[[ Read eBook ]] Nebbia sul ponte di TolbiacAuthor Léo Malet – Hometrainer-tests.de

Non male come giallo Sicuramente datato lo stle della trama e dello svolgimento E il secondo libro che leggo di Malet Burma,non concordo con chi lo paragona a Simenon Mi sembra pi un Mike Spillane Hammer in salsa francese Un classico del Noir Malet riesce a pennellare situazioni e personaggi con grande ironia ed un linguaggio crudo e serrato Non lascia spazi alla noia, mai I suoi intrecci complessi soddisfano sempre la richiesta di originalit del lettore Le sue storie, compresa questa, toccano argomenti sociali e politici, qui in particolare l anarchia, in modo mai banale e con estrema cognizione di causa Insomma si studia anche, con Leo. Scritto bene, veramente bene Belle atmosfere, bel personaggio il protagonista, ricco, sfaccettato, profondo Ma la storia si rivela debole quando vengono inserite, quasi a forza, scene d azione un po cinematografiche che banalizzano la trama Lettura godibilissima, comunque. Bell intrigo in bianco e nero, complesso e originale con scene cinematografiche che ho trovato efficaci cos come le descrizioni in varie gradazioni di grigio di ambienti cupi e bui, di strade e vicoli soffocati dalla nebbia di novembre nella luce lugubre dei lampioni a gaz.Lo sfondo delle vicende il XIII arrondissement dove, anni prima, un giovanissimo Nestor Burma, in un dormitorio di rue de Tolbiac, covo di anarchici, ha condiviso ideali di rivoluzione e di giustizia sociale con altri giovani pieni di illusioni La vicenda ruota intorno ai vecchi compagni tra i quali c chi si integrato nella societ che allora voleva sovvertire e chi non ha mai rinunciato ai propri ideali.Straordinaria l atmosfera evocata il pont de Tolbiac, il viadotto d Austerlitz, gli inseguimenti e le pistolettate lungo la ferrovia con il fracasso dei treni lungo la Senna e le navi da carico che si indovinano nella nebbiaC anche una storia d a in questo film, senza sentimentalismi, pudicamente accennata, che smorza il cinismo di Nestor e nel bel finale mostra sobriamente la sofferenza del sogno infranto.Mi piace la scrittura di Malet che con la cifra del cinismo e dell ironia esprime la profondit psicologica dei suoi personaggi e grande sensibilit. Quando Nestor Burma riceve una misteriosa richiesta daiuto dallospedale della Salptrire, si precipita sul posto a dare unocchiata Ma troppo tardi Abel Benoit, un vecchio anarchico, morto prima di poter parlare con lui Cosa aveva da dirgli E perch il mondo dellanarchismo parigino, con il quale Burma stato intimamente coinvolto, non pi quello di una volta Che fine hanno fatto i suoi vecchi amici Forse qualche indizio pu fornirlo Blita Morals, seducente gitana che a sua volta nasconde tanti segreti e ha alle spalle una vicenda familiare dai risvolti inaspettati O forse la pista giusta legata a un altro caso la scomparsa, avvenuta nelnei dintorni del ponte di Tolbiac, di una grossa somma di denaro uninchiesta dura e dolorosa, quella che attende Nestor Burma Ed ambientata nel XIII arrondissement, il quartiere dove ha trascorso la sua adolescenza misera ma ricca dideali un luogo pieno di ricordi, dove il passato spunta fuori allangolo di ogni strada Unindagine durante la quale si imbatter nella e nella morte e dalla quale uscir scosso come non maiNebbia sul ponte di Tolbiac unanimemente considerato il capolavoro di Lo Malet, e le sue sono pagine fra le pi felici del noir europeoMalet , giustamente, ritenuto fra le voci pi alte del noir franceseGiancarlo De CataldoMaestro del noir, Malet giudicato, non a torto, migliore di SimenonCorrado AugiasMalet ha ceduto al suo alter ego Burma molto di s, non soltanto la per le pipe taurine la predilezione del vizio sulla virt, lindipendenza non negoziabile, la scorrettezza politicaRoberto Iasoni, Corriere della SeraUno dei detective pi riusciti del noir novecentesco Un classico E bastaFabrizio dEsposito, il Fatto QuotidianoFunziona ancora, non per nostalgia ma per la singolare miscela di cinismo e ironia del monologare di Burma e per la qualit delle sue figureTiziano Gianotti, D la RepubblicaSolo da morto gli fu tributata la caratura letteraria che si meritava, non inferiore a quella di SimenonBruno Ventavoli, TTL la Stampa